LICENZA IN FILOSOFIA

LAUREA SPECIALISTICA IN FILOSOFIA

(II CICLO)

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi intesi dal titolo di qualifica del percorso del Secondo Ciclo abilitano lo studente:

- all’approfondimento storico-critico e sistematico dei principali temi svolti da filosofi cristiani e non cristiani;
- a maturare criteri di coerenza teoretica e metodologica nella ricerca filosofica cristiana in costante rapporto con altre forme del sapere rispetto all’insieme delle dimensioni dell’uomo e delle sue espressioni culturali;
- a possedere conoscenze e metodologie appropriate per proseguire nell’investigazione scientifica dell’indirizzo specialistico prescelto;
- ad assicurare la preparazione necessaria per ambire alla prosecuzione degli studi filosofici del Terzo Ciclo;
- ad acquisire le competenze necessarie sia in vista dell’insegnamento della filosofia a livello pre-universitario e universitario di Primo Ciclo, sia in vista dell’assunzione di compiti professionali, tanto di quelli per i quali è esplicitamente richiesta la formazione filosofica specialistica, quanto di quelli il cui svolgimento è favorito dalla medesima formazione.

PERCORSO FORMATIVO

Il Secondo Ciclo, di Licenza in Filosofia o di Laurea magistrale (specialistica) in Filosofia, dura due anni (quattro semestri) e promuove il percorso formativo dello studio della filosofia in tre indirizzi specialistici:

- Storia della filosofia;
- Filosofia sistematica;
- Filosofia della cultura e della religione (con l’Istituto di ricerca della non credenza e delle culture).

L’ordinamento degli studi di questo secondo ciclo prevede insegnamenti specialistici comuni e insegnamenti di indirizzo. Per conseguire il titolo di Licenza in Filosofia o Laurea magistrale (specialistica) in Filosofia è necessario che gli Studenti acquisiscano un totale di almeno 300 crediti (comprensivi dei 180 crediti del primo ciclo). In ciascun anno del ciclo è mediamente prevista l’acquisizione di 60 crediti.

REQUISITI DI AMMISSIONE

Fatta salva la richiesta di eventuali complementi e integrazioni da parte del Decano all’atto di iscrizione, sono ammessi al Secondo Ciclo coloro che hanno conseguito presso qualsiasi Università, Facoltà o Istituto Universitario accreditato il titolo del grado accademico di Baccellierato in Filosofia o Laurea in Filosofia con la votazione di almeno 24 su 30 (la cui qualifica corrispondente riconosciuta dalle Università e Facoltà ecclesiastiche è cum laude).
I candidati non in possesso del titolo di Primo Ciclo, che hanno compiuto gli studi filosofici o filosofico-teologici quinquennali in Seminari Studentati approvati dall'autorità ecclesiastica e hanno ottenuto la votazione di 24 su 30 negli insegnamenti filosofici, e il cui calcolo complessivo del lavoro formativo, tradotto in crediti ECTS, risulti non inferiore a 120, possono iscriversi al III anno dle I ciclo e coseguire l'idoneo titolo di Baccellierato per essere ammessi al II ciclo nell'anno seguente.
Si considera inoltre perfezionata l’ammissione al Secondo Ciclo se gli Studenti sono in possesso di una adeguata conoscenza del latino. La Facoltà si riserva di predisporre opportune modalità di accertamento di questo requisito.
Oltre all’italiano, gli Studenti devono conoscere un’altra lingua moderna che appartenga a ceppo linguistico diverso da quello materno, da scegliere tra francese, inglese, tedesco e spagnolo. La conoscenza richiesta, sufficiente a leggere e capire pubblicazioni filosofiche, verrà accertata con opportune modalità di volta in volta decise dalla Facoltà. Chi risultasse inidoneo può iscriversi ai corsi pomeridiani di primo e secondo livello nelle lingue moderne attivati nel Dipartimento di lingue dell’Università.

FREQUENZA E PIANO DI STUDI

Lo studente del Secondo Ciclo è tenuto a frequentare con profitto tutti gli insegnamenti e i seminari previsti dal piano di studi e a superare i relativi esami; è altresì tenuto a partecipare ai congressi, colloqui e seminari (intensivi) organizzati o proposti dalla Facoltà nell’arco del biennio.
A inizio del percorso formativo del Ciclo, lo studente è invitato a pianificare, avvalendosi dell’opera orientativa dei Docenti della facoltà, il proprio indirizzo specialistico sulla base dell’offerta formativa complessiva della Facoltà, con l’obiettivo di valorizzare le sue peculiari attitudini in vista del lavoro scientifico e delle sue aspirazioni a competenze professionali.

PIANO DI STUDI PERSONALIZZATO E CREDITI

Il piano di studi del Secondo Ciclo deve comprendere insegnamenti (corsi e seminari) per un totale di 89 crediti per poter aspirare ad acquisire i 31 crediti previsti per la prova finale (Tesi ed esame complessivo) del Ciclo. Gli 89 crediti devono così distribuirsi nell’arco del biennio con la seguente proporzione:
- Corsi fondamentali: 40 cr.
- Un corso di filosofia extraeuropea: 3 cr.
- Corsi opzionali di indirizzo: 30 cr.
- Seminario di metodologia: 4 cr.
- Altri seminari: 12 cr.

Tutti gli studenti sono tenuti a seguire almeno un corso per ciascuno degli insegnamenti “fondamentali”, che corrispondono alle seguenti aree disciplinari:

1. Storia della filosofia antica
2. Storia della filosofia medievale
3. Storia della filosofia moderna
4. Storia della filosofia contemporanea
5. Filosofia della natura
6. Filosofia della conoscenza
7. Antropologia filosofica
8. Metafisica
9. Filosofia morale
10. Filosofia della religione e della cultura

I programmi dei corsi fondamentali prevedono una parte monografica, sviluppata in classe dal docente con letture di taglio particolare, ed una parte generale con letture di manuali o trattati da rimandare allo studio personale. L’esame dei corsi fondamentali prevede una tesina scritta ed una prova orale. A ciascun corso fondamentale vengono assegnati 4 crediti. Quindi i corsi fondamentali consentiranno di conseguire 40 crediti.

I restanti 49 crediti dovranno essere conseguiti dal seminario di metodologia (4 cr.) e da altri tre seminari (12 cr.) e da corsi opzionali e attività accademiche inerenti all’indirizzo prescelto. I corsi opzionali di indirizzo possono essere scelti anche tra quelli previsti per il terzo anno del Primo ciclo. I corsi dell’indirizzo di “Filosofia della cultura e della religione” sono compresi nel programma dell’Istituto di ricerca della non credenza e delle culture (ISA).

TESI DI LICENZA IN FILOSOFIA O DI LAUREA MAGISTRALE (SPECIALISTICA) IN FILOSOFIA

Tra l’inizio del secondo e quello del terzo semestre, lo studente sceglie e definisce il tema della Tesi di Licenza, di concerto con uno dei Professori stabili della Facoltà. La domanda di approvazione, indirizzata al Decano tramite la Segreteria entro le date stabilite, deve indicare il tema e il nome del Moderatore prescelti e allegare lo schema corredato dalla relativa bibliografia.

Nella sua prima sessione utile, il Consiglio di Facoltà approva lo schema e il Moderatore.

La tesi, di almeno 50 pagine dattiloscritte e controfirmata dal Moderatore, deve essere consegnata in Segreteria in tre copie entro le date stabilite nel Calendario della Facoltà, pubblicato nel sito web dell’Università e affisso all’albo della Facoltà, per coloro che intendono discutere la tesi e sostenere l’esame finale di Licenza rispettivamente nella sessione estiva, autunnale, invernale.

La discussione della Tesi di Licenza fa acquisire allo studente 16 crediti.

ESAME FINALE DI LICENZA IN FILOSOFIA O DI LAUREA MAGISTRALE (SPECIALISTICA) IN FILOSOFIA

L’esame finale di Licenza consiste nel colloquio orale dello Studente con la Commissione composta dal Moderatore, dal Correlatore e da un altro Docente. Il colloquio si svolge in due momenti: il primo è riservato alla presentazione e difesa della tesi; il secondo è dedicato all’esame su temi de universa philosophia, sulla base dell’elenco stabilito dalla Facoltà a inizio dell’anno accademico.

La Commissione assegna i voti alla tesi, alla difesa della tesi e all’esame dei temi filosofici; e inoltre formula un giudizio di idoneità per l’ammissione al Terzo Ciclo.

Il voto finale della Licenza viene determinato dalla somma dei coefficienti che è di 100. Il 60% riguarda il voto degli esami dei singoli insegnamenti, il 10% l’esame comprensivo e il 30% la Tesi.

Norme Comuni a tutti i Cicli di Licenza

La durata del ciclo di licenza di ogni Facoltà e Istituto è delineata negli Statuti. Lo studente che ne abbia motivata esigenza può prolungare tale periodo fino a un massimo di anni cinque (inclusi gli anni di durata istituzionale). Al termine del quinquennio, qualora lo studente non abbia ancora concluso la redazione della tesi di licenza, deve inoltrare una richiesta di proroga al Consiglio di Facoltà che determinerà le eventuali modifiche al progetto di lavoro e/o integrazioni del percorso accademico. La durata massima consentita del ciclo di Licenza è di complessivi anni sette, non ulteriormente prorogabili.

QUADRO DELLE DISCIPLINE

Primo Semestre

Corsi comuni obbligatori

SiglaDescrizioneDocente 
FL1097Antropologia filosofica: De Unitate intellectus contra AverroistasRomano PIETROSANTI(cr. 4 - sem. I)
FL1098Filosofia della conoscenza: Ragione, ragionamento, argomentazioneLuca TUNINETTI(cr. 4 - sem. I)

Corsi opzionali di indirizzo

SiglaDescrizioneDocente 
FL2010Il fondamento naturale e i limiti del potere in Francisco SuarezPaolo FORNARI(cr. 3 - sem. I)
ISA1043L'Ateismo filosofico contemporaneoGiovanni COGLIANDRO(cr. 3 - sem. I)
ISA1044Hegel e il CristianesimoMauro GERACI(cr. 3 - sem. I)

Seminari (4 cr, 2 h)

SiglaDescrizioneDocente 
FL3049La filosofia di San Bonaventura negli studi del XX secoloDavide MONACO(cr. 4 - sem. I)
FL3050Introduzione alla lettura della Summa theologiae di San TommasoAldo VENDEMIATI(cr. 4 - sem. I)
FL3051Sellars, Empirismo e filosofia della menteGiambattista FORMICA(cr. 4 - sem. I)
FL3052De substantiis separatis ovvero l'ultima espressione della metafisica di San TommasoElvio Celestino FONTANA(cr. 4 - sem. I)

Secondo Semestre

Corsi comuni obbligatori

SiglaDescrizioneDocente 
FL1099Filosofia della Religione: la razionalità della fede cristianaJohnson Uchenna OZIOKO(cr. 4 - sem. II)
FL1100Filosofia della natura: La nozione di universo nella storia del pensiero, tra filosofia, culture, scienze, religioni.Lorella CONGIUNTI(cr. 4 - sem. II)
FL1101Storia della Filosofia Antica: dal chaos al Kosmos: la materia capace di limiteGiulia LOMBARDI(cr. 4 - sem. II)

Corso di filosofia extraeuropea

SiglaDescrizioneDocente 
MB2001Introduzione al Confucianesimo e TaoismoAlessandro DELL´ORTO(cr. 3 - sem. II)

Corsi opzionali di indirizzo

SiglaDescrizioneDocente 
FL2012Le radici spirituali dell'ideologia E. Voegelin e la critica ai regimi totalitari del XX secoloPaolo FORNARI(cr. 3 - sem. II)
FL2013 Il desiderium naturale videndi DeumAlain CONTAT(cr. 3 - sem. II)
FL2014Filosofia e metafore: sondaggiGuido MAZZOTTA(cr. 3 - sem. II)
FL2015Soggetto, corpo ed essere secondo Merleau-PontyGraziano PERILLO(cr. 3 - sem. II)
ISA1045Kant, la religione entro i limiti della sola ragionePierluigi VALENZA(cr. 3 - sem. II)

Seminari

SiglaDescrizioneDocente 
FL3046Seminario di metodologia filosoficaLorella CONGIUNTI(cr. 4 - sem. II)
ISA3009Herder, Dio, Dialoghi sulla Filosofia di SpinozaArdian NDRECA(cr. 4 - sem. II)