FACOLTÀ di FILOSOFIA

La Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Urbaniana ha un triplice scopo che si può riassumere nelle parole: ricerca, formazione e apprendimento. Anzitutto la Facoltà ha il compito di promuovere la ricerca filosofica nel solco del pensiero cristiano e in rapporto ai valori contenuti nelle diverse culture e tradizioni etniche. Nel perseguire questo scopo essa non dismette la frequentazione della metafisica dell'atto dell'essere ma, incrementando la sua comprensione storica e speculativa, intende fare di essa la base solida per sviluppi futuri. Forte di questa attività di ricerca, la Facoltà mira a formare gli studenti al metodo e al rigore scientifico nella riflessione filosofica, curando che acquistino l'abito intellettuale, proprio della filosofia, di riflettere a partire da una sana fenomenologia ed elevandosi alle cause ultime. La sua proposta formativa privilegia l'accesso diretto alle fonti della filosofia sollecitando a riscoprire la sua dimensione sapienziale e a riprendere i sentieri interrotti della metafisica per rispondere a esigenze interne dell'atto credente non meno che alla sfida di nuove inculturazioni cristiane (cfr. Fides et Ratio, n. 83). Così facendo essa è un luogo di apprendimento, in quanto offre agli studenti un'esposizione sistematica della filosofia sull'uomo, sul mondo e su Dio mostrando l'intrinseca armonia tra la ragione umana e la fede cristiana.
L'ordinamento degli studi della Facoltà di Filosofia segue le direttive contenute nel Decreto di Riforma degli Studi Ecclesiastici di Filosofia emanato dalla Congregazione per l'Educazione Cattolica il 28 gennaio 2011 e in questa prospettiva recepisce gli obiettivi contenuti nella Dichiarazione di Bologna relativa alla costituzione dello "Spazio Europeo di Istruzione Superiore".