Norme Comuni a tutti i Cicli di Dottorato

La durata del ciclo di Dottorato di ogni Facoltà è delineata negli Statuti. Lo studente che ne abbia motivata esigenza, può prolungare tale periodo fino a un massimo di anni sette (inclusi gli anni di durata istituzionale). Al termine del settimo anno, qualora lo studente non abbia ancora concluso la redazione della tesi di Dottorato, deve inoltrare richiesta di proroga al Consiglio di Facoltà, che determinerà le modalità di aggiornamento del progetto di ricerca e/o l’obbligo di integrazioni del percorso accademico. La durata massima consentita del ciclo di Dottorato è di complessivi anni dieci, non ulteriormente prorogabili.

ORDINAMENTO DEGLI STUDI DEL III CICLO

SiglaDescrizioneDocente 
DD1000Latinitas canonicaRoberto FUSCO(cr. 3 - sem. I)
DD1001La giurisprudenza rotale in tema di incapacitàLuigi SABBARESE(cr. 3 - sem. I)
DD1002Diritto civile comparatoMaurizio MARTINELLI(cr. 3 - sem. I)
DD1003I delicta gravioraClaudio PAPALE(cr. 3 - sem. I)