STATUTO
dell’Associazione degli Studenti della Pontificia Università Urbaniana OMNES GENTES

Art. 1. E’ costituita, come previsto dall’Art. 22§2 degli Statuti della Pontificia Università Urbaniana, la libera associazione di fatto apartitica e apolitica OMNES GENTES, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro. Essa riunisce gli studenti della Pontificia Università Urbaniana.
Ciascuno studente dell’Università inizia a farne parte al momento dell’iscrizione alla Pontificia Università Urbaniana e ha diritto di partecipare alle attività da essa promosse. L’appartenenza all’Associazione non cessa con la fine dei Cicli di studio presso l’Università Urbaniana, ma continua anche dopo con le modalità che l’Associazione riterrà opportuno indicare.
Con richiesta libera e volontaria ciascuno studente può fare parte dei diversi Settori che si occupano dell’organizzazione delle attività dell’Associazione (vedi art. 4).
Altre persone (docenti, personale, studenti di altre università, ecc. ) possono essere ammessi come membri ordinari dell’Associazione su decisione del Consiglio Generale.

Art. 2. SEDE
L’Associazione ha sede legale nella Pontificia Università Urbaniana, Via Urbano VIII No. 16 nell’aula XVIII o un altro ambiente destinato dall’Università a questo scopo, dove viene depositato il materiale dell’Associazione e dove si tengono, previa richiesta al Segretario Generale, le riunioni dei suoi Organi e Settori.

Art. 3. SCOPI DELL’ASSOCIAZIONE OMNES GENTES
Fine dell’Associazione OMNES GENTES è perseguire i seguenti scopi:
Favorire una migliore conoscenza fra gli studenti, affinchè possano stringere legami di amicizia e condividere i valori culturali propri dei loro Paesi di provenienza;
Favorire l’inserimento di tutti gli studenti nella Comunità Accademica, specialmente quelli che sono al loro primo ingresso nell’Università;
Promuovere attività religiose, culturali e ricreative che favoriscano lo sviluppo di uno spirito di familiare amicizia fra gli studenti e con i docenti e un loro migliore inserimento nel tessuto sociale e culturale del Paese che li ospita, cioè l’Italia;
Coadiuvare gli Organismi di Governo dell’Università (Rettore Magnifico, Senato Accademico, Segretario Generale, Uffici, ecc.) nel rimuovere eventuali difficoltà che rendano meno agevole per gli studenti lo studio e l’accesso ai servizi dell’Università.

Art. 4. MODI PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI SCOPI
L’Associazione OMNES GENTES per il raggiungimento dei suoi scopi, intende promuovere varie attività, in particolare:
Organizzare iniziative per lo scambio d’idee e l’arricchimento spirituale, culturale e umano degli studenti, dando rilievo anche alla grande varietà di tradizioni e culture da loro rappresentate;
Raccogliere, valutare ed eventualmente farsi portavoce presso gli Organismi di Governo dell’Università delle istanze degli studenti circa l’organizzazione dei suoi servizi, sempre al fine di migliorarli e favorirne l’accesso agevole da parte di tutti;
Promuovere occasioni di scambio e condivisione di esperienze con studenti di altre Università romane e istituzioni e associazioni della città di Roma o internazionali.

Queste attività sono promosse e organizzate dagli appositi Settori previsti da questo Statuto, o creati dal Consiglio Generale quando esso ne ravvisi la necessità:

Settore attività religiose
Settore attività culturali
Settore attività sportive
Settore servizi agli studenti
Settore attività musicali e di spettacolo
Settore attività di consulenza agli studenti
Settore attività d’informazione

Art. 5. GLI ORGANI DELL’ASOCIAZIONE
Sono Organi dell’Associazione OMNES GENTES:
Il Comitato direttivo, costituito dai seguenti quattro membri che devono essere necessariamente scelti fra gli Studenti regolarmente iscritti alla Pontificia Università Urbaniana:

Il Presidente, che rappresenta l’Associazione e presiede e coordina i lavori degli altri suoi Organi.

Il Vicepresidente, che sostituisce il Presidente in caso d’impedimento o su delega del medesimo.

Il Segretario, che redige i verbali delle riunioni e si occupa della comunicazione interna ed esterna dell’Associazione;

L’Economo, che si occupa di conservare e gestire le risorse economiche a disposizione dell’Associazione e di promuovere iniziative per l’autofinanziamento della medesima.

Il Consiglio Generale, costituito dal Presidente, il Vice Presidente, il Segretario, l’Economo, i Capi classe, i Rappresentanti degli Studenti ai Consigli di Facoltà e di Istituto e al Senato Accademico, i Responsabili dei Settori. Questi ne sono i membri stabili, ai quali si possono unire quanti altri il Consiglio stesso ritenga opportuno invitare. Il Consiglio Generale ha il compito di:
Eleggere gli Studenti per le quattro cariche summenzionate;
Riunirsi almeno una volta al mese per esaminare e approvare le iniziative dell’Associazione e le proposte o le richieste degli Studenti di cui eventualmente farsi carico e stabilire le modalità per dare loro seguito;
Coordinare il lavoro dei Settori e sceglierne i Responsabili.

L’Assemblea Generale di tutti gli Studenti dell’Università che una o più volte l’anno può essere convocata, in accordo con il Segretario Generale, per presentare il programma delle attività, proporre iniziative, presentare richieste, ecc.

I Settori, che sono guidati da un Responsabile e coinvolgono quegli Studenti che liberamente vogliono partecipare alle attività dell’Associazione OMNES GENTES. Loro compiti sono, nell’ambito delle competenze stabilite dall’Art. 4, suscitare e raccogliere proposte da parte degli Studenti, proporre attività all’Associazione e provvedere alla loro realizzazione pratica.

Art. 6. ELEZIONE DEL COMITATO DIRETTIVO
§1. I membri del Comitato direttivo sono eletti dal Consiglio Generale in data, ora e luogo indicati dal Presidente dell’Associazione nella lettera di convocazione agli elettori o con altri mezzi di comunicazione.
§2. Quanto allo svolgimento delle votazioni si osservino le seguente norme:
In presenza del Segretario Generale dell’Università, presiede le elezioni il Presidente dell’Associazione; qualora egli sia impedito o il suo ufficio vacante, presiede il Vicepresidente dell’Associazione. Nell’impossibilità della presenza di entrambi presiede il Segretario Generale dell’Università.
Per la validità delle elezioni devono essere presenti almeno i due terzi dei membri stabili del Consiglio Generale.
Prima di procedere all’elezione, chi presiede verifica che il numero dei presenti ne garantisca la validità, e stabilisce le modalità di votazione: per alzata di mano o per scrutinio segreto.
L’elezione dei membri del Comitato direttivo ha luogo con quattro votazioni distinte, una per ciascuna carica. Risulterà eletto colui che avrà ottenuto il maggior numero di voti degli elettori presenti. In caso di parità di suffragio da parte di più candidati, sarà effettuato un secondo scrutinio tra loro, che saranno esclusi dal diritto di voto.

Art. 7. DURATA DEL COMITATO DIRETTIVO
I membri del Comitato direttivo assumono il loro incarico subito dopo la loro elezione. La loro carica ha la durata di un anno.

Art. 8. RISORSE ECONOMICHE
I mezzi finanziari per il funzionamento dell’Associazione provengono:
Da contributi, donazioni, lasciti in denaro o in natura provenienti da persone e/o enti le cui finalità non siano in contrasto con gli scopi dell’Associazione. Il Comitato direttivo potrà rifiutare qualsiasi donazione che sia tesa a condizione in qualsiasi modo l’Associazione.
Da iniziative promozionali.
Da ogni altro tipo di iniziative predisposte dall’Associazione stessa a questo scopo.
Art. 9. MODIFICHE STATUTARIE
Questo statuto è modificabile dal Consiglio Generale con la presenza di almeno due terzi dei suoi membri stabili e con voto favorevole della maggioranza dei presenti. Ogni modifica o aggiunta non potrà essere in contrasto con gli scopi dell’Associazione e con gli Statuti e i Regolamenti dell’Università Urbaniana.