Il Seminario Regionale “St. John” di Hyderabad in India è stato Affiliato alla nostra Facoltà di Teologia

Il Seminario Regionale “St. John” di Hyderabad in India il 7 ottobre scorso è stato Affiliato, dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica, alla nostra Facoltà di Teologia, per un quinquennio.

Il suddetto Seminario è nato a Nellore nel 1926, ereditando la tradizione dell’antico Seminario“St. Joseph” fondato a Chingleput nel 1857. La fondazione è stata realizzata da Fr. William Bouter dei Missionari di Mill Hill. Per quanto Diocesano, il Seminario ha formato la maggioranza del Clero di quello che sarà lo Stato dello “Andhra Pradesh”, staccato da Madras nel 1953. Nel 1960 lo “Adhra Pradesh Bishop’s Council” decise di spostare la Sede nella Capitale dello Stato, Hyderabad. Nel gennaio del 1965 ebbe luogo la solenne inaugurazione della nuova Sede. Nel 1975 la Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli approvò gli “Statuti” e lo elevò allo stato di “Regional Major Seminary”. Nello stesso anno i Missionari di “Mill Hill” passarono le consegne della gestione al Clero diocesano. Nel 1985 l’“anno propedeutico” ebbe una Sede propria a Nuzvid e nel 1987 parimenti il “biennio filosofico” a Kondadaba. Questi due ultimi Seminari furono affidati ai Padri Salesiani. Ad Hyderabad è rimasto il “quadriennio teologico”, gestito dal clero diocesano.

I Professori del “St. John” sono 30, 11 “stabili” e 19 “visitatori”. Nel corrente anno accademico è frequentato da 77 studenti di Teologia con 18 nuove ammissioni nel primo anno del “quadriennio”. La Biblioteca possiede circa 36.450 volumi, gradualmente costruita negli ultimi 50 anni. E’ suddivisa in settori: volumi di consultazione generale; sezione centrale e sezione periodici. Le Riviste sono 135, alcune per abbonamento, altre in dono.

La Comunità accademica dell’Università, il Rettore Magnifico, Prof. Alberto Trevisiol ed il Direttore degli Istituti Affiliati, Prof. Giuseppe Iuliano si congratulano con i Superiori e con i membri della Comunità del Seminario per il risultato conseguito con l’Affiliazione e porgono i migliori auguri di buon lavoro accademico per il prossimo quinquennio.