ISA3010 - L'etnologia e il rapporto con il divino: società culture, religioni in Africa subsahariana(cr. 4 - sem. I)
M. GERACI
Prerequisiti:
 
Quale presentazione delle diverse prospettive d’indagine maturate nell’ambito degli studi demo-etno-antropologici con particolare riferimento alla sfera religiosa, il corso non richiederà agli studenti prerequisiti particolari, se non una generale preparazione storica, teologica e filosofica.
Obiettivi didattici:
 
L’acquisizione delle principali prospettive teoriche e metodologiche maturate nel tempo dall’etnologia, dovrà qui essere applicata allo studio del rapporto con il divino e della nozione di sacralità così come essa si configura in ambito religioso. Al termine il corsista dovrà essere in grado di riconoscere le possibili implicazioni antropologiche di differenti accezioni del sacro, cogliendone gli indirizzamenti sentimentali e socioculturali come le articolazioni narrative, retoriche e simboliche.
Contenuti delle lezioni:
 
Dopo una parte introduttiva sulle prospettive degli studi etnoantropologici, il corso prenderà in esame le principali indagini etnografiche condotte presso società dell’Africa subsahariana con particolare riferimento alla sfera religiosa. L'esame di studi monografici condotti dagli antropologi in area subsahariana sarà così funzionale all’approfondimento di concetti quali quelli di cultura, di sacro, di culto, di comunità religiosa, di mito, di rito come dei processi di trasmissione del sapere particolarmente rilevanti in ambito religioso: il passaggio, l’iniziazione, la tradizione, l’educazione, la transizione, la migrazione, l’integrazione, l’inculturazione, l’acculturazione, l’identità, la globalizzazione, la deterritorializzazione ecc. Tale panoramica sull’antropologia africanistica si porrà, quindi, quale concreta via d'accesso alle prospettive più recenti dell'indagine antropologica.
Modalità di svolgimento:
 
lezione frontale.
Modalità di verifica:
 
prova finale orale.
Bibliografia:
 
1) B. Bernardi, Uomo Cultura Società. Introduzione agli studi demo-etno-antropologici, Franco Angeli, Milano 2011; R. Deliege, Storia dell’antropologia, il Mulino, Bologna 2006; M.F.C. Bourdillon, Anthropological Approaches to the Study of African Religion, in Numen, 40, 3, 1993, pp. 217-239. Di questi tre saggi introduttivi il docente stesso fornirà agli studenti una selezione delle parti da studiare.2) Un testo obbligatorio a scelta tra i seguenti:- M. Augé, Il Dio oggetto, Mimesis, Milano 2016.- B. Bernardi, Africanistica. Le culture orali dell’Africa, Franco Angeli, Milano 2006.- A. Brivio, Il vodu in Africa: metamorfosi di un culto, Viella , Roma 2012.- E. Evans-Pritchard, Stregoneria, oracoli e magia tra gli Azande, Raffaello Cortina, Milano 2002.- U. Fabietti, Materia sacra. Corpi, oggetti, immagini, feticci nella pratica religiosa, Raffaello Cortina, Milano 2014.- S. Falk Moore, Antropologia e Africa, Raffaello Cortina 2004.- J.R. Goody, Death, Property and the Ancestors, Cambridge University Press, Cambridge 1962.- M. Griaule, Dio d’acqua. Incontri con Ogotemmeli, Bollati Boringhieri, Torino 2002.- G. Mangiameli, L’origine plurale. Miti di fondazione kassena, Raffaello Cortina, Milano 2017.- S.F. Nadel, A Black Byzantium. The Kingdom of Nupe in Nigeria, International African Institute, London 1942.
 

Orario delle lezioni anno accademico 2018/2019:

Sem.GiornoOraSiglaCorsoAulaNote
IVenerdì1ISA3010L'etnologia e il rapporto con il divino: società culture, religioni in Africa subsaharianaXII 
IVenerdì2ISA3010L'etnologia e il rapporto con il divino: società culture, religioni in Africa subsaharianaXII 

Orario di ricevimento per l'anno accademico 2018/2019:

Sem.GiornoDalleAlleLuogoNote